T-PODResponder: FAQ

Quanta forza devo applicare all’unità di trazione?

 

L’ideale tensione è assicurata dai 15/20 cm. lasciati nella parte frontale che garantiscono inoltre una compressione circonferenziale simultanea.

Avvertirete una resistenza man mano che il dispositivo distribuirà la compressione circonferenziale e potrete adattarlo in sicurezza senza rischi di stringere eccessivamente.

 

Devo posizionare questo device in tutti i pazienti con sospetta frattura di bacino?

 

Si, potrete usare T-PODResponder su tutti i pazienti con sospetta frattura di bacino.

 
Vi sono controindicazioni all’uso di questo device?
 

Non sono state riscontrate controindicazioni nell’uso del dispositivo T-PODResponder; non usarlo potrebbe mettere a repentaglio l’outcome e la salute del paziente.

 

Posso mettere il device sopra i pantaloni?

 

Si, ma è sicuramente meglio rimuovere i pantaloni per un adeguata valutazione del paziente.

 

T-PODResponder è un device monouso?

 

Si, T-PODResponder non deve essere riutilizzato per due ragioni:

1) viene tagliato a misura per ogni paziente

2) devono essere prese le adeguate precauzioni contro sangue e fluidi corporei

 

Come faccio ad accedere alla zona inguinale per l’angiografia?

 

E' possibile asportare (tagliandola) una porzione di tessuto sufficiente a garantire l’accesso, senza per ciò compromettere la funzionalità del device.

 

Per quanto tempo può essere mantenuto in uso TPOD?

 

Idealmente non più di 48 h.

Se necessario, T-PODResponder può essere utilizzato per tempi superiori, ma sarà necessario controllare frequentemente l'integrità della cute.

 

Chiunque può posizionare il dispositivo?

 

Si, esso è infatti sicuro da posizionare per qualsiasi operatore del settore, ed anche un solo training di apprendimento è sufficiente.

T-PODResponder: domande frequenti
T-PODResponder domande frequenti
Istruzioni T-PODResponder.pdf
Documento Adobe Acrobat [180.7 KB]

T-PODResponder: TRAINING VIDEO

T-PODCombat: TRAINING VIDEO

Appuntamenti

27.05.2017

IL SOCCORSO SULLA SCENA DEL CRIMINE

Saremo presenti al convegno ASAC a Forlì

Stampa Stampa | Mappa del sito
© EMIMED S.r.l. Via L. Pasteur, 16/A - 42122 REGGIO EMILIA - C.F./P.I/R.I. di RE: 02048200352 - CCIAA RE: 246956 Capitale Sociale: € 10.000,00